In breve

03/06/2019

Giovanni Cravello festeggiato per i suoi 96 anni


03/06/2019

Celebrata laS. Messa in ricordo degli alpinisti deceduti sul Monte Rosa


10/12/2018

Pier Gremmo Cassiere della Sezione di Biella è "Andato Avanti"


01/11/2018

Restaurato il Ponte degli Alpini


Pagina 1 di 11  >  >>


Add some images first for Slideshow:8
20/10/2017

l'Alpino Serena


Tra i gagliardetti schierati c’è naturalmente quello di Zimone, e a reggerlo c’è Serena: giovanissima, servizio nel corpo degli alpini per alcuni anni nel nuovo Esercito



Quando ti stai chiedendo se valga la pena continuare a essere ottimisti, e quando meno te lo aspetti, si apre all’improvviso una finestra e ti accorgi che il mondo di fuori può sempre riservarti qualche buona sorpresa. Fiducia e senso di sicurezza si rafforzano e ti senti meglio.

Festa per i 50 anni del gruppo di Zimone, in chiesa per la Messa. Gli alfieri alpini, vicini all’altare, sono una cornice ben nota, già vista mille volte. All’esterno c’è il caldo di un pomeriggio estivo ma dentro si respira. Per me, che sono nei primi banchi, l’aria fresca arriva soprattutto da un punto preciso. Tra i gagliardetti schierati c’è naturalmente quello di Zimone, e a reggerlo c’è Serena: giovanissima, servizio nel corpo degli alpini per alcuni anni nel nuovo Esercito. Da principio il cappello con la penna la può confondere con gli altri, è ovvio, ma quando me ne accorgo non posso non cercare di sbirciare ogni tanto e coglierne qualche emozione.

Credo che la nostra alpina  non guardasse qualcosa o qualcuno in particolare, penso che avesse la consapevolezza del suo ruolo: fierezza, compostezza e controllo, che si contrapponevano all’evidente (ma prevedibile) espressione di stanchezza di alcuni suoi colleghi, vinti dalla consuetudine dei gesti e dall’età. In quel momento era la portabandiera del suo Gruppo, appariva calma e distesa, insomma… molto Serena. E come se non bastasse, da Stefano, il suo Capogruppo, vengo poi a sapere che non le manca l’intraprendenza, la carica e la voglia di fare nel gruppo di Zimone.

Don Remo, nell’omelia, ci ha ricordato il “Signore del tempo e della vita”. Ogni tempo porta con sé le sue esigenze, ogni stagione della vita va vissuta al meglio. Questo aneddoto può suggerire che l’orizzonte alpino si sposta in là e magari frena l’epilogo associativo che ci sta allarmando?

Ermanno Germanetti



Add some images first for Slideshow:9
  • Val Sangone

    18/12/2016

    Protezione civile

    Nei giorni 7,8,9 Ottobre si è svolta l'esercitazione di protezione civile del 1° Raggruppamento in Val Sangone

    .