In breve

05/02/2020

E' Andato Avanti, l'alpino socio fondatore Renato Boffa ballaran, classe 1922, Reduce della 2° Guerra Mondiale


05/02/2020

Annuale festa del gruppo di Trivero


05/02/2020

Gruppo alpini di Brusson, è sceso in "trasferta" in quel di Borgo d'Ale per incontrare il gruppo 


05/02/2020

Giornata delle Forze armate e 4 novembre


Pagina 1 di 13  >  >>


Add some images first for Slideshow:8
05/02/2020

Etna: la grande montagna


L'Etna, la grande montagna siciliana, ha ospitato per la prima volta 360 atleti alpini, provenienti da tutta l'Italia, per partecipare al 47° Campionato Nazionale "Marcia di Regolarità in Montagna a Pattuglie"



L'Etna, la grande montagna siciliana, ha ospitato per la prima volta 360 atleti alpini, provenienti da tutta l'Italia, per partecipare al 47° Campionato Nazionale "Marcia di Regolarità in Montagna a Pattuglie", che si è svolto a Linguaglossa Etna Nord, con partenza da Piano Provenzana e arrivo al Rifugio "Ragabo".

La gara, che si è contraddistinta per la grande sportività, si è sviluppata nel maestoso parco dell'Etna con un percorso variabile: dai 1.800 m della partenza si è raggiunta la quota di 2.200 m per poi scendere ai 1.600 m dell’arrivo, per una lunghezza di circa 15 km. Una calda domenica mattina di inizio autunno siciliano, con l'Etna fumante e rumoroso che ha fatto da cornice ad una gara unica con paesaggi lunari, aree boschive, rocce e sabbia lavica, tutto l'ambiente montano del parco dell'Etna.

"Fare l'Alpino in Sicilia non è facile come farlo nell'arco Alpino o nell'Appennino. Mi sento in dovere di tributare un plauso per la perfetta organizzazione dell'evento. Sono stati giorni intensi dedicati alla condivisione dei nostri valori Alpini, con momenti di grande fratellanza, emozioni uniche ad iniziare dalla cerimonia di sabato, fino alla conclusione della gara di domenica 22 settembre", ha dichiarato con grande soddisfazione il vicepresidente ANA  Mauro Buttigliero. Nino Di Marco, responsabile dello sport della Sezione Sicilia, ha aggiunto: "Non ho saputo nascondere l'emozione, nel vedere le nostre “sciare”, percorse dagli atleti Alpini e poi, sentire i loro commenti positivi, ci ha ripagato del grande lavoro svolto. Grazie di cuore a quanti si sono prodigati per la felice riuscita della manifestazione".

La gara ha visto vincitori della Media Alta la pattuglia composta da Claudio Nigro, Cesare Lamberto e Marco Scanvulzio della Sezione Torino. Vincitori della Media Bassa Silvano Borlengo, Piercarlo e Alessandro Gallo della Sezione Cuneo. Vincitori della Media Minima, Antonio Toffoli, Urbano Marini e Benito Lazzeroni, della Sezione Cadore.

La sezione di Biella è stata ben rappresentata da 10 pattuglie: 7 di alpini e 3 di aggregati.  La classifica degli atleti biellesi. Categoria alpini media alta: 2°) Daniele Coda Caseia – Davide Dell’Orco – Corrado Vallivero. Categoria alpini media bassa: 3°) Davide Solesio – Emiliano Di Palma – Alessandro Zappa, 19°) Emilio De Giorgis – Franco Gnoato – Salvatore Tarantola, 38°) Giancarlo Guerra – Luca Perona – Valter Scavarda. Categoria alpini media minima: 2°) Maurilio Borghesio – Giuliano Bergero – Paolo Bobba, 12°) Lorenzo Miola – Lorenzo Fornasiero – Silvano Levis, 17°) Antonio Balasso – Tiziano Berra – Pier Paolo Vallera. Categoria aggregati: 2°) Flaviano Pivotto – Stefano Bovio – Fabio Gozzo, 6°) Veronica Grosu – Laura Romano – Catherine Massera, 8°) Gisella Sassone – Flavia Corso – Ada Zucchetto.

Classifica per sezioni. Trofeo Scaramuzza: Biella 2^ classificata su 30 sezioni.

Classifica aggregati: Biella seconda su 13 sezioni.



Add some images first for Slideshow:9
  • Verbania

    05/02/2020

    Sport

    La sfilata sul lungo lago di Pallanza, da largo Tonolli a piazza Garibaldi, l’alzabandiera e l’omaggio al Monumento ai Caduti, l’accensione del braciere sul sagrato della collegiata di San Leonardo, la Celebrazione Eucaristica, in ricordo degli Alpini andati avanti.

    .

  • Val Sangone

    18/12/2016

    Protezione civile

    Nei giorni 7,8,9 Ottobre si è svolta l'esercitazione di protezione civile del 1° Raggruppamento in Val Sangone

    .