In breve

12/06/2020

Auguri a Giovanni Coda Caseia


12/06/2020

Visita al decano del gruppo, artigliere alpino Silvio Biasett


12/06/2020

Alpini del gruppo di Occhieppo Superiore, hanno fatto visita alla quinta classe della scuola elementare del paese


12/06/2020

S. Messa in ricordo di tutte le Penne Mozze


Pagina 1 di 15  >  >>


Add some images first for Slideshow:8
12/06/2020

Alpiniadi invernali 2020


Con l’accensione del tripode da parte del campione olimpico Marco Albarello, il giuramento degli atleti, pronunciato da Gloriana Pellissier, e l’inaugurazione del restauro del monumento al Soldato Valdostano hanno preso il via, sotto la neve, le Alpiniadi invernali. La cerimonia, in Piazza Chanoux ad Aosta, ha aperto la terza edizione che ha coinvolto la Valle d’Aosta dal 13 al 16 febbraio.



Con l’accensione del tripode da parte del campione olimpico Marco Albarello, il giuramento degli atleti, pronunciato da Gloriana Pellissier, e l’inaugurazione del restauro del monumento al Soldato Valdostano hanno preso il via, sotto la neve, le Alpiniadi invernali. La cerimonia, in Piazza Chanoux ad Aosta, ha aperto la terza edizione che ha coinvolto la Valle d’Aosta dal 13 al 16 febbraio.

50 le Sezioni iscritte, per un totale di 1500 atleti in gara, con rappresentanze anche di Sicilia, Lazio e Abruzzo. Numeri importanti che vedono il crescente successo delle Alpiniadi, la creatura sportiva dell’ANA che, seppur alla sua terza edizione, dimostra di avere gambe solide capaci di camminare con autorevolezza nel sentiero agonistico della più importante Associazione d'Arma Italiana. Li hanno chiamati Giochi Olimpici Invernali degli Alpini, magari forzando un po’ la mano, ma la passione per lo sport e, soprattutto, l’impegno sono di caratura sopraffina. Nelle diverse discipline c'è agonismo, quello vero, seppur filtrato da quella sana gioia partecipativa che noi alpini sappiamo creare quando ci troviamo in compagnia. Tanta allegria, quindi, per rinvigorire e rinsaldare quei legami di amicizia e di solidarietà di cui si nutre la nostra alpinità. 

240 gli iscritti alla gara di sci alpinismo di La Thuile. Sul tracciato, disegnato da Gloriana Pellissier, una bufera di vento tremenda! E’ stata, però, l’occasione per tanti Lupi della caserma Monte Bianco di “tornare a rispolverare ricordi della mitica caserma". Tra gli atleti in gara, anche i campioni in carica: i fortissimi Guido Giacomelli e Walter Trentin della Valtellinese.

Sono stati 430, invece, gli iscritti nella gara di fondo. Partenza in linea, nel meraviglioso prato di Sant’Orso a Cogne, sotto lo sguardo attento del sontuoso Gran Paradiso, unico quattromila tutto italiano. Tra gli iscritti un grande azzurro del passato, Gianfranco Polvara che, nella sua categoria, vinse le Alpiniadi del 2016 e l’inossidabile generale Valentino Stella.

Il biathlon, in piazza Chanoux ad Aosta, ha visto sfidarsi 200 atleti sul tracciato della pista di fondo in plastica "Neveplast", con una serie di 5 tiri in piedi con carabine a raggi laser. Gara molto spettacolare.

470 iscritti, invece, nelle gare di sci alpino sulle piste Renato Rosa e Bellevue di Pila che, un tecnico esperto qual è Mauro Cornaz azzurro di discesa, ha preparato con grande cura. Tra gli iscritti anche il Campione del mondo di sci d’erba Riccardo Lorenzone, di Domodossola.

Dopo le premiazioni, alla presenza del presidente nazionale Sebastiano Favero, la cerimonia dello spegnimento del tripode e dell’ammaina Bandiera, ha fatto calare il sipario sulla terza edizione delle Alpiniadi Invernali. Un evento di successo, vista la partecipazione di oltre 1500 atleti tra Alpini e Aggregati provenienti da tutt’Italia.

Questi i piazzamenti degli atleti della sezione di Biella alle quattro specialità.

Scialpinismo La Thuile; Alpini: 24° Corrado Vigitello - Pier Paolo Comello, 26° Roberto Busca - Delfo Rocchi, 48° Roberto Fenaroli - Paolo Bobba, 62° Armando Recanzone - Corrado Ravinetto. Aggregati: 5° Riccardo Tonino - Stefano Boario, 14° Susan Ostano - Silvia Robiolio, 16° Paolo Rondi - Emanuele Mello Grand.

Sci Fondo Cogne; Alpini - Categoria A2: 10° Corrado Vigitello. Alpini - Categoria A5: 51° Armando Recanzone, 54° Corrado Ravinetto, 56° Pier Paolo Comello. Aggregati - Categoria B3: 14° Emanuele Mello Grand. Aggregati - Categoria B5: 15° Paolo Rondi.

Biathlon Aosta; Alpini - Categoria A1: 59° Stefano Scardoni, 107° Armando Recanzone, 114° Corrado Ravinetto, 115° Massimo Frezzato, 120° Pier Paolo Comello, 130° Corrado Vigetello. Aggregati - Categoria B1: 30° Emanuele Mello Grand, 34° Paolo Rondi.

Slalom Gigante Pila; Alpini - Categoria A2: 7° Luca Scarparo, 15° Corrado Vigitello. Alpini - Categoria A3: 8° Enrico Bellon. Alpini - Categoria A4: 11° Stefano Scardoni, 13° Luca Roncalli. Alpini - Categoria A5: 12° Regis Silvio, 47° Pier Paolo Comello. Alpini - Categoria A6: 4° Filippo Barbera, 10° Massimo Frezzato, 29° Giovanni Cavalli, 38° Rocco Mancino, 39° Massimo Passarella, 40° Silvano Piacenza, 43° Corrado Rizzo, 51° Roberto Grobberio, 53° Fabrizio Cabbia, 58° Gianni Passarella. Alpini - Categoria B7: 21° Adriano Cavalli, 26° Sergio Baroli. Alpini - Categoria B8: 14° Janno Egidio, 20° Mario Ugolini, 24° Francesco Scarparo, 30° Giancarlo Guerra. Aggregati - Categoria B2: 2° Stefano Bellon. Aggregati - Categoria B4: 5° Davide Callegher, 15° Fabrizio Penna. Aggregati - Categoria B5: 6° Doriano Tessarolo.       
Nella classifica finale la sezione di Biella si è classificata al 9° posto su 50 sezioni presenti.

                                                                                                          Giancarlo Guerra



Add some images first for Slideshow:9
  • Val Sangone

    18/12/2016

    Protezione civile

    Nei giorni 7,8,9 Ottobre si è svolta l'esercitazione di protezione civile del 1° Raggruppamento in Val Sangone

    .