In breve

16/12/2020

Gianpiero Comotto è nato a Cossato il 27 aprile 1938.


16/12/2020

Penne nere in lutto per la scomparsa di Sergio Bonessio.


16/12/2020

2 agosto 2020


16/12/2020

Il Gruppo di Casapinta ha festeggiato San Maurizio


Pagina 1 di 16  >  >>


Add some images first for Slideshow:8
16/12/2020

“DEGNI DELLE GLORIE DEI NOSTRI AVI”


Tra le tante valide iniziative che il Centro Studi Nazionale ha voluto organizzare, per celebrare degnamente il centenario della Grande Guerra, ce n’è una che, secondo me, è particolarmente significativa sia per la quantità di lavoro, che per quattro anni ha visto impegnato un buon numero di volontari, sia per i risultati di tutto rispetto ottenuti.



Tra le tante valide iniziative che il Centro Studi Nazionale ha voluto organizzare, per celebrare degnamente il centenario della Grande Guerra, ce n’è una che, secondo me, è particolarmente significativa sia per la quantità di lavoro, che per quattro anni ha visto impegnato un buon numero di volontari, sia per i risultati di tutto rispetto ottenuti. Mi riferisco alla stesura e quindi alla pubblicazione, al momento solo sotto forma digitale, dei quattro volumi che, col titolo “Degni delle glorie dei nostri avi”, individuano tutti i decorati alpini del primo conflitto mondiale. Sotto l’attenta guida di Pierluigi Scolè, ricercatore presso l’Università “Bicocca” di Milano, un gruppo ben affiatato di appassionati di storia, ha passato al vaglio migliaia di dispacci e bollettini di guerra per individuare nominativo e motivazione di tutti quegli alpini ed artiglieri da montagna che si sono distinti con atti di eroismo e sono stati premiati con varie onorificenze. I risultati ottenuti sono racchiusi, appunto in quattro volumi, uno per ogni anno di guerra, facilmente scaricabili dal sito dell’ANA nazionale in formato pdf, mentre a breve ne è prevista la pubblicazione su supporto cartaceo. Ma è sicuramente il formato digitale quello che più si presta ad una consultazione semplice e veloce. Con il motore di ricerca, proprio di questo formato, è possibile, utilizzando il comando “cerca”, in pochissimo tempo, soddisfare tutte le nostre curiosità relative ai comportamenti eroici di chi ci ha preceduto. Per esempio anno per anno, inserendo il nome di un paese, è possibile risalire ai dati anagrafici, militari ed alle motivazioni di tutti i compaesani che si sono distinti. Nel leggere queste pagine compare tutta l’umanità di queste persone: contadini, operai, montanari, studenti arrivati al fronte come ufficiali di complemento, militari di carriera che con le loro gesta hanno scritto pagine importanti della nostra storia. Un lavoro rigoroso, elaborato sui dati provenienti direttamente dai campi di battaglia: decine di migliaia di documenti valutati. Una ricerca viziata dagli errori che, per esempio, hanno segnato “l’albo d’oro” dei nostri “caduti”. Il testo è inoltre corredato da una serie di fotografie originali dell’epoca, giunte da tutta Italia, che immortalano i protagonisti in pose inedite. Unico limite, che è anche un pregio, si parla solo di alpini. D’altronde il lavoro svolto è stato talmente impegnativo che pensare di estenderlo a tutti i soldati d’Italia era assolutamente improponibile.



Add some images first for Slideshow:9