In breve

15/11/2019

Domenica 28 luglio 2019, grande affluenza alla festa del gruppo al colle San Carlo


15/11/2019

Domenica 4 agosto 2019 gli alpini si sono ritrovati a Rosazza per l’annuale festa di gruppo.


15/11/2019

90° compleanno dell’alpino Claudio Bracco del gruppo di Sala


03/06/2019

Giovanni Cravello festeggiato per i suoi 96 anni


Pagina 1 di 12  >  >>


Add some images first for Slideshow:8
07/11/2019

A SORDEVOLO IL CONCERTO DEL CENTENARIO


La sezione di Biella e l’intero biellese ricorderanno nel tempo quanto avvenuto la sera del 22 giugno scorso con il concerto del centenario, organizzato nello splendido anfiteatro Giovanni Paolo II, messo a disposizione dall’Amministrazione comunale di Sordevolo.



La sezione di Biella e l’intero biellese ricorderanno nel tempo quanto avvenuto la sera del 22 giugno scorso con il concerto del centenario, organizzato nello splendido anfiteatro Giovanni Paolo II, messo a disposizione dall’Amministrazione comunale di Sordevolo. Già dalle 20, il pubblico, ha iniziato ad affluire. Oltre 1.500 persone hanno partecipato alla serata nonostante una temperatura non proprio estiva, lasciata da un temporale pomeridiano, che non ha scoraggiato i moltissimi che avevano scelto di trascorrere la serata in compagnia degli alpini in una occasione così particolare. Il centenario di una associazione è già di per sé una cosa rara ma, celebrarlo coinvolgendo diverse realtà musicali, formate da persone iscritte all’associazione e che hanno servito la loro patria nel corpo degli alpini o ad essi si sono successivamente avvicinate condividendone gli ideali, è sicuramente un evento eccezionale, se non unico. L’idea, maturata e coltivata nel tempo, di ospitare la fanfara dei congedati della Brigata Taurinense, ha riassunto in sé tanti motivi di festa associativa: persone che hanno svolto il loro servizio militare negli alpini e nella “Taurinense”, gemellata con la provincia di Biella, molti dei quali agli ordini dell’attuale luogotenente Sergio Bonessio, biellese pure lui; tutti uniti dalla passione della musica che continuano a coltivare e a diffondere; uno sguardo già rivolto ai prossimi appuntamenti tanto che all’ingresso era possibile fare una fotografia con una cornice beneaugurante in vista del prossimo 2022.

L’occasione di questo concerto ha consentito di realizzare, ancora una volta, il nostro motto “Tücc’Ün” proponendo l’esibizione delle realtà musicali della sezione e riuscendo a far esibire, in un solo complesso musicale, le tre fanfare sezionali, Penna nera, Pralungo e Valle Elvo, ed in un solo complesso vocale i due cori La Ceseta e Stella Alpina – citati in rigoroso ordine alfabetico.

Il concerto, presentato dalla signora Lucetta Rossetto, storica presentatrice della Fanfara in armi e presidente dell’Associazione Congedati Fanfara Taurinense, è stato aperto da quella che abbiamo voluto chiamare Fanfara “Tücc’Ün” che, dopo i propri tre brani, ha lasciato posto al Coro “Tücc’Ün”, che ha proposto quattro cante alpine, per poi introdurre la Fanfara dei congedati della Taurinense.

Guidata dal maestro Massimo Ghirardello la fanfara, composta per l’occasione da oltre 60 musicisti provenienti da ogni parte del Piemonte – fra loro anche molti biellesi - e della Liguria, ha alternato brani della tradizione militare ed alpina a brani di genere moderno e, con i suoi solisti, ha raccolto applausi culminati, più di una volta, in una vera e propria standing ovation offrendo uno spettacolo di qualità musicale assoluta, esaltata dalla perfetta acustica del luogo.

Il sindaco di Sordevolo, alpino Alberto Monticone, ed il Presidente della sezione di Biella hanno poi ringraziato tutti i presenti ed i protagonisti musicali che hanno reso possibile la serata. Hanno quindi donato un omaggio floreale alla presentatrice che ha poi introdotto il gran finale in cui, tutti i musici ed i coristi, accompagnati dal canto del pubblico presente sugli spalti, hanno eseguito la marcia dei coscritti piemontesi e l’inno degli alpini, concludendo il concerto con l’Inno Nazionale.

Due ore di spettacolo in cui il tempo è filato via in allegria. Un’atmosfera particolare che ha consentito, a chi ha scritto queste poche righe, di incontrare dopo 33 anni alcune persone con cui aveva condiviso l’esperienza del servizio militare. Ci resta la certezza che, nel celebrare il centenario della nostra associazione, abbiamo trovato qualche stimolo in più per essere protagonisti del nostro secondo secolo di vita associativa per il quale ci siamo già posti ancora più grandi ed importanti obiettivi.

 

                                                                                                          Andrea Antoniotti



Add some images first for Slideshow:9
  • Val Sangone

    18/12/2016

    Protezione civile

    Nei giorni 7,8,9 Ottobre si è svolta l'esercitazione di protezione civile del 1° Raggruppamento in Val Sangone

    .